Ti è stato detto che l’inseminazione artificiale è la soluzione al tuo problema di sterilità? Nonostante le spiegazioni del tuo medico, non sei soddisfatta e cerchi di capire a chi rivolgerti per l’inseminazione artificiale in Italia?

L’inseminazione artificiale in Italia è una tecnica di fecondazione assistita, detta anche inseminazione intrauterina, regolata dalla legge 40.

L’inseminazione artificiale come funziona? È una tecnica semplice, in cui la fecondazione assistita avviene nel corpo della donna. Precisamente, avviene nelle tube di Falloppio, dei piccoli tubicini che connettono le ovaie all’utero.

In Italia, questa metodica è destinata per legge alle coppie eterosessuali sposate o conviventi. Nelle donne single non può essere eseguita. Se sei single, il Gruppo Donnamed che si occupa di inseminazione artificiale a Roma può aiutarti.

Quanto costa? Non molto, è una tecnica relativamente economica. Va però eseguita in collaborazione con centri specializzati e autorizzati.

inseminazione artificiale

INSEMINAZIONE ARTIFICIALE. Un piccolo catetere trasferisce nell’utero gli spermatozoi migliori al momento dell’ovulazione

Inseminazione artificiale in Italia


Deve essere eseguita in collaborazione con centri autorizzati di fecondazione assistita. La metodica è regolata dalla legge 40. L’atto della inseminazione intrauterina deve infatti avvenire all’interno di un centro di procreazione medicalmente assistita e non può essere eseguita in uno studio medico. Nello studio medico puoi eseguire la stimolazione ormonale, se necessaria, e il monitoraggio ecografico dell’ovulazione.

La inseminazione intrauterina vera e propria va invece effettuata in un centro di fecondazione assistita, in ambulatorio, in collegamento con il laboratorio in cui si processa lo sperma.

Quando si può effettuare la inseminazione artificiale


Indicazioni mediche alla inseminazione intrauterina (legge 40):

  • sterilita’ inspiegata
  • infertilita’ maschile di grado lieve–moderato
  • endometriosi I-II stadio e casi selezionati di III-IV stadio della classificazione American Fertility Society (AFS) in particolare dopo intervento chirurgico
  • ripetuti insuccessi di induzione della gravidanza con stimolazione dell’ovulazione e rapporti mirati
  • patologie sessuali e coitali che non hanno trovato giovamento dall’inseminazione intracervicale semplice
  • fattore cervicale (anomalie nel collo uterino)

Inseminazione artificiale: come funziona


Questa metodica di inseminazione artificiale viene effettuata nel giorno di maggiore fertilità.

  • un catetere, cioè un sottile tubicino sterile, viene inserito all’interno della cavità uterina attraverso il collo uterino
  • tramite il catetere, vengono rilasciati nell’utero gli spermatozoi migliori
  • gli spermatozoi più veloci raggiungono le tube, per fecondare l’ovulo

La inseminazione artificiale può essere effettuata:

  • su ciclo naturale, cioè senza stimolazione ormonale, col semplice monitoraggio dell’ovulazione senza farmaci
  • con stimolazione ovarica, producendo più di un follicolo con farmaci stimolanti
    • occorre evitare le gravidanze gemellari, che costituiscono un rischio sia per la madre che per i feti
    • la gravidanza gemellare è sintomo di scarsa qualità della procedura
    • tuttavia la gemellarità, soprattutto su ciclo stimolato, non è evitabile in tutti i casi con certezza

La tecnica non prevede anestesia né locale né generale. Si può paragonare come grado di invasività all’esecuzione di un pap test.

Quanti spermatozoi servono?


Non è chiarito in letteratura quanti spermatozoi servano. Quello che si sa è:

  • i risultati sono inferiori se ci sono meno di 10 milioni di spermatozoi nel campione di partenza (van Voorhis et al. 2001)
  • il numero di spermatozoi nel campione inseminato varia a seconda degli autori:
    • 3 milioni di spermatozoi motili (Strandell et al. 2003)
    • 5 milioni (Khalil et al. 2001)
    • 10 milioni (Kahn et al. 1992; van Voorhis et al. 2001)

Quanti cicli di inseminazione artificiale si possono effettuare?


Alle coppie con un problema di sterilità maschile lieve, inspiegata o endometriosi minima o moderata possono essere offerti fino a sei cicli monitorizzati di inseminazioni intrauterine perche’ questo protocollo aumenta le possibilita’ di ottenere una gravidanza.

Inseminazione artificiale in Gruppo Donnamed


Il nostro Centro considera che:

  • sono idonee per questa metodica le coppie in cui la donna ha al massimo 35 anni di età
  • nel campione di liquido seminale di partenza sono contenuti almeno 10 milioni di spermatozoi motili
  • vengono consigliati al massimo 3 trattamenti, perchè oltre la terza inseminazione intrauterina la possibilità di ottenere una gravidanza è minima.
  • una recente revisione della letteratura mostra un vantaggio della doppia inseminazione rispetto alla singola inseminazione (Cantineau et al. 2003)
  • nel nostro Centro, tuttavia, si ottengono risultati paragonabili con una singola inseminazione

Quanti follicoli occorre produrre ?

  • su ciclo naturale, si produce in genere un solo follicolo
  • su ciclo stimolato, due o tre follicoli probabilmente danno le migliori chance di successo, con un rischio relativamente ridotto di gemellarità

In caso di stimolazione ovarica e’ obbligatorio un monitoraggio ecografico e/o ormonale al fine di ridurre il rischio di gravidanze multiple e di sindrome dell’iperstimolazione ovarica severa.

Può essere effettuata sotto guida ecografica, non sempre necessaria.

Quanto costa l’inseminazione artificiale


In Italia costa mediamente intorno ai 700-1000 euro.

Inseminazione artificiale nella donna single


Sei una single e vorresti eseguire una inseminazione artificiale? Questa procedura è espressamente vietata in Italia. Essendo una tecnica di fecondazione assistita, essa è destinata a coppie eterosessuali sposate o conviventi.

In Italia si può tuttavia preparare l’inseminazione artificiale. Dovrai poi recarti all’estero per eseguire la fecondazione eterologa. Lo sperma di un donatore viene scelto da una banca del seme e viene iniettato all’interno della cavità uterina. Quest’ultimo step deve avvenire fisicamente all’estero.

Inseminazione artificiale a Roma


L’inseminazione artificiale a Roma viene eseguita dal Gruppo Donnamed in collaborazione con centri autorizzati alla fecondazione assistita, regolati dalla legge 40. Tutta la preparazione (esami, stimolazione ormonale, monitoraggio dell’ovulazione) viene eseguita in studio medico. Quando sei pronta, eseguiremo l’inseminazione intrauterina in clinica.

Approfondimenti


Istituto Superiore di Sanità