riserva ovarica

La riserva ovarica. Risolvere il problema delle poche uova

Sei stata da un medico esperto di sterilità o presso un centro di fecondazione e ti hanno comunicato che hai poche uova ? Ti è stato anche detto che la situazione è complessa, perché dal numero di ovociti (uova) dipende la probabilità di un risultato positivo delle tecniche di fecondazione assistita ? […]

Da Dr. Angelo Tocci|domenica, 19 luglio, 2015|89 Commenti|

La prima visita

La prima visita consiste nella valutazione della riserva ovarica con ecografia vaginale, esecuzione di spermiogramma, visione degli esami e colloquio che si conclude con il giudizio circa il trattamento più idoneo ad ottenere un "bambino in braccio".
Da Dr. Angelo Tocci|lunedì, 17 febbraio, 2014|0 Commenti|

La Seconda visita

Consiste nella visione degli esami di preparazione obbligatori da voi effettuati per iniziare il trattamento, e termina con il nulla osta all’inizio del trattamento da parte del Responsabile del Centro.
Da Dr. Angelo Tocci|lunedì, 17 febbraio, 2014|0 Commenti|

Fattori che influenzano la fertilità

Nella nostra società motivazioni molteplici di ordine sociale, economico e culturale portano molte donne a rinviare oltre la terza decade di vita la ricerca di un concepimento. Dagli ultimi dati relativi alla natalità in Europa, infatti, emerge che l’età media in cui la donna italiana partorisce il primo figlio è 30 anni, dato aumentato rispetto al precedente rilievo del 1990 dove risultava essere di 29 anni.
Da Dr. Angelo Tocci|mercoledì, 12 febbraio, 2014|0 Commenti|

Riserva Ovarica

Per riserva ovarica si intende la quantità di follicoli ovarici (misurata ecograficamente) e di conseguenza uova residue nelle ovaie; i follicoli contengono i precursori delle uova che maturando possono essere fecondate e dare origine all’embrione.
Da Dr. Angelo Tocci|sabato, 9 febbraio, 2013|6 Commenti|

Perchè si riduce la fertilità dopo i 40 anni

La fertilità sia spontanea che indotta dalla fecondazione assistita si riduce dopo i 40 anni a causa della riduzione del numero e della qualità delle uova, e all'aumento del tasso di aborto spontaneo.
Da Dr. Angelo Tocci|domenica, 17 aprile, 2011|0 Commenti|

Radio-chemioterapia e fertilità

La radio-chemioterapia riduce la riserva ovarica. E’ noto che il numero di follicoli in una donna va per natura diminuendo fortemente con l’età (da circa 400.000 follicoli in pubertà a solo 400 al momento della menopausa), se a ciò si aggiunge l’effetto dannoso dei trattamenti tumorali, è spesso possibile osservare un quadro di ridotta o assente riserva ovarica in donne giovani dopo terapia.
Da Dr. Angelo Tocci|sabato, 15 maggio, 2010|0 Commenti|
«  VAI AGLI ARTICOLI RECENTI