Esiste una relazione tra riserva ovarica bassa e aborti ? La riserva ovarica bassa esprime un basso numero di ovociti presenti nelle ovaie. In genere, maggiore è l’età della donna, minore il numero di ovociti e maggiore il numero di donne con riserva ovarica bassa. Con l’età anagrafica aumentano le anomalie genetiche delle uova. Le anomalie genetiche degli embrioni dipendono per l’80% dalle anomalie genetiche delle uova. Di conseguenza, ci si aspetta una relazione tra bassa riserva ovarica e aborti nelle donne con età anagrafica più avanzata.

 

Esiste una relazione tra bassa riserva ovarica e aborti, anche nelle donne giovani

Bassa riserva ovarica e aborti nelle donne giovani


Ma la relazione è valida anche nelle giovani donne con bassa riserva ovarica? In queste donne, la proporzione di embrioni di alta qualità è significativamente più alta rispetto alle donne di età più avanzata. E questo è atteso.

Un dato relativamente nuovo è che la proporzione di embrioni di alta qualità è più bassa nelle giovani donne con bassa riserva ovarica rispetto alle giovani donne con normale riserva ovarica.

Nella fecondazione assistita, nelle giovani donne con bassa riserva ovarica si riscontra, rispetto alle giovani donne con normale riserva ovarica:

  • alta proporzione di cancellazione del ciclo di stimolazione
  • alta incidenza di prelievo ovocitario senza acquisizione di ovociti
  • mancato recupero di embrioni
  • minori tassi di gravidanza biochimica
  • più bassa percentuale gravidanza clinica e impianto di embrioni
  • tasso di aborto spontaneo superiore

Quindi la relazione quindi esiste anche nelle donne giovani che soffrono di riserva ovarica ridotta.

Dott. Angelo Tocci