Papilloma virus nell’uomo

Il papilloma virus nell’uomo (Human Papilloma Virus, HPV) è un argomento relativamente nuovo in medicina. L’infezione da virus HPV nell’uomo provoca le stesse lesioni che nella donna (verruche genitali, forme pretumorali, carcinoma pre-invasivo, cancro). I tipi virali più coinvolti di papilloma virus nell’uomo sono sostanzialmente gli stessi della donna e alcuni sono ad alto rischio tumorale.

L’uomo non trova facilmente esperti del settore. Più facile per la donna, che si rivolge inizialmente al proprio ginecologo di base. Certo, spesso questi non è un esperto, ma almeno la donna ha un riferimento. L’uomo no, trova con difficoltà centri che si occupino di questo settore. Il papilloma virus nel’uomo, a differenza di quanto si pensi, può portare alle stesse conseguenze che nella donna. Lesioni pre-tumorali e carcinomi del pene sono descritti in uomini portatori di papilloma virus.

In questo articolo spiegherò come scoprire il papilloma virus nell’ uomo, e come curarlo. Se desideri invece un contatto diretto con Gruppo Donnamed, non hai che da contattarci per chiedere spiegazioni e informazioni.

papilloma virus uomo

PAPILLOMA VIRUS NELL’UOMO. Si localizza prevalentemente nelle aree genitali, asta del pene, glande, frenulo, scroto, perineo, ano.

Papilloma virus maschile


L’80% degli uomini sessualmente attivi contrae l’infezione da virus del papilloma (Human Papilloma Virus, HPV) durante la propria vita, solitamente dopo i primi rapporti sessuali.
Studi condotti negli ultimi anni vedono l’HPV come possibile causa dell’ infertilità maschile. I fattori di rischio principali per il papilloma virus nell’uomo sono:

  • rapporti sessuali in giovane età
  • rapporti con più partner sessuali
  • il fumo di sigaretta
  • terapie immunosoppressive o patologie che provocano immunosoppressione. L’infezione è più frequente negli uomini immuno-depressi
  • co-infezione con altre malattie sessualmente trasmesse come l’HIV (AIDS)
  • mancato uso di preservativo che protegge fino al 70%

Come scoprire il papilloma virus nell’uomo


Nel 50-60% dei casi l’infezione da HPV nell’uomo non dà sintomi.

L’HPV uomo si può però presentare con lesioni cutanee /mucose a livello:

  • del pene
  • della regione perianale
  • del cavo orale
  • dell’oro-faringe
  • della laringe

Le condizioni più fastidiose sono la comparsa di:

  • verruche ano-genitali
  • condilomi nel cavo orale
  • papillomi genitali

L’incidenza di quest’ultimi è molto bassa, circa il 4% nella popolazione maschile sessualmente attiva nei Paesi occidentali, con un picco del 6% tra i 35 e i 45 anni.

Per scoprire la presenza di papilloma virus nell’uomo sono essenziali:

  • test molecolare del papilloma virus per svelare la presenza di virus nei genitali
  • genitoscopia (o peniscopia) per visualizzare ad alto ingrandimento le lesioni

Papilloma virus nello sperma


  • il papilloma virus nell’uomo può essere presente nello sperma. Gli spermatozoi che risultano HPV positivi sono tra il 16 ed il 35%
  • i pazienti sterili presentano una incidenza maggiore (10%) del virus nel loro liquido seminale rispetto ai pazienti fertili (2%), supportando l’ipotesi che l’HPV sia causa di sterilità maschile
  • inoltre l’HPV negli uomini infertili si trova principalmente nella testa degli spermatozoi (73%)
  • altri autori hanno segnalato anche la presenza di papilloma virus nei vasi deferenti e nell’epidimo

Non è chiaro se l’HPV è semplicemente intrappolato nella membrana dello spermatozoo, libero nel suo citoplasma o integrato nel nucleo. Alcuni autori riportano la presenza negli spermatozoi delle porzioni del DNA virale che sono responsabili dell’effetto tumorale e della frammentazione del DNA.

Si osserva:

  • un’alta prevalenza di virus del papilloma in maschi con problemi di motilità degli spermatozoi
  • gli spermatozoi infetti possono trasmettere il virus alle cellule che circondano l’ovocita al momento della fecondazione
  • al momento, non si sa se vi sono rischi per il partner di un uomo HPV infetto e per gli embrioni fecondati dallo sperma infetto

Tuttavia questi risultati potrebbero suggerire la necessità di eseguire un’analisi per l’HPV:

  • per candidati alle tecniche di fecondazione assistita
  • per quelli che ricorrono al congelamento del seme. Ci sono infatti alcune evidenze della presenza di papilloma virus in banche del seme
  • infatti sembra confermata la persistenza del virus del papilloma anche dopo lavaggio degli spermatozoi

Come si cura


  • non c’è una cura efficace del papilloma virus nell’uomo
  • gli antivirali non sono utili
  • il vaccino può essere utile
  • consigliamo una condotta di vigile osservazione
  • se emergono lesioni, vanno trattate chirurgicamente

Approfondimenti


Ying Ming Lai, Jo Fang Lee, Hong Yuan Huang, Yung Kuei Soong, Feng-Ping Yang, Chia C. Pao. The effect of human papillomavirus infection on sperm motility. Fertil Steril. 1997 Jun;67(6):1152-5

Foresta C, Pizzol D, Moretti A, Barzon L, Palù G, Garolla A. Clinical and prognostic significance of human papillomavirus DNA in the sperm or exfoliated cells of infertile patients and subjects with risk factors. Fertil Steril. 2010 Jan 5.