Molti pazienti italiani di rivolgono all’estero per effettuare cicli di fecondazione assistita. E’ molto gettonata la fecondazione assistita in Spagna.

Sei decisa ad effettuare una fecondazione assistita in Spagna? Hai tutte le informazioni necessarie a fare questo passo? Fare la fecondazione assistita in Spagna potrebbe non essere la scelta migliore. Vediamo perchè.

Per spiegare bene cosa è la fecondazione assistita in Spagna ho scelto a caso un report anonimo di un centro spagnolo di fecondazione. I dati sono tratti dal Registro della Sociedad Espagnola de Fertilidad.

Sono quindi dati che fotografano in modo assolutamente oggettivo quello che accade in Spagna.

Come si determina la qualità di un centro di fecondazione assistita in Spagna o in Italia

Su questo argomento, ci siamo spesi già diverse volte. Per qualità di un centro di fecondazione assistita in Spagna (o anche in Italia ed in qualunque paese del mondo) si deve assolutamente capire che per qualità di un centro di fecondazione assistita:

  • NON si intende il tasso di gravidanza in generale.
  • NON si intende la tecnologia di cui dispone. La maggior parte della tecnologia non ha alcuna dimostrazione scientifica
  • il tasso di gemellarità è una determinante fondamentale della qualità di un centro di fecondazione assistita in Spagna ed in qualunque altro paese del mondo, inclusa l’Italia.

Per capire meglio come si valuta la qualità di un centro di fecondazione assistita leggi questo articolo.

Come si comprendono i dati forniti dal Registro Spagnolo di fecondazione assistita

Vediamo la tabella sopra, scelta a caso tra quelle dei centri spagnoli che inviano i dati al Registro della Sociedad Espagnola de Fertilidad.

I grafici a torta indicano che gli Spagnoli, in ben 73,5 % dei casi, trasferiscono 2 embrioni freschi e nel 64,5% dei casi trasferiscono 2 embrioni congelati. Quindi, nella maggior parte dei casi, trasferiscono più di un solo embrione.

Nelle 2 tabelle seguenti, emerge che il tasso di gemellarità dei centri spagnoli è altissimo: si tratta del 43,1% di gemelli trasferendo embrioni freschi.

Un tasso di gemellarità di questo tipo, oltre il 40% è da considerarsi inaccettabile e denota cattiva qualità del Centro di fecondazione assistita. Aumentare in modo abnorme il tasso di gemellarità denota che il centro, che in genere ha scadente qualità:

  • è costretto a rischiare di trasferire molti embrioni per ottenere idonei tassi di gravidanza
  • oppure cerca la gravidanza a tutti i costi, per ragioni commerciali. I pazienti infatti molto spesso non sono interessati alle complicanze della fecondazione assistita, fino a quando non si verifica un aborto, una morte in utero, un bambino che nasce con problemi perchè troppo prematuro. Tutte cose che si verificano ad alta frequenza nelle gravidanze gemellari.

La gemellarità infatti è la principale complicanza dei cicli di fecondazione assistita. 

La gemellarità infatti determina alte complicanze.

  • Per la madre si osserva più frequentamente ipertensione gestazionale e preeclampsia.
  • Per i feti aumenta il rischio di parto pretermine, ridotta crescita e morte perinatale.

I principali problemi si hanno nel caso di una gravidanza monocoriale, in cui le circolazioni sanguigne dei due feti creano delle anastomosi (collegamenti) che nel 10-20% dei casi possono portare alla sindrome di trasfusione gemellare (twin-twin transfusion syndrome) una complicanza gravissima in cui in genere un feto muore, e l’altro cresce in modo anomalo.

Conclusione

Ottenere una gravidanza con fecondazione assistita NON è indice di qualità di un centro. Per qualità di un centro di fecondazione assistita in Spagna o altrove si deve intendere il tasso di gravidanza NON gemellare, cioè singola.

Ottenere alti tassi di gravidanza con alti tassi di gemellarità denota, piuttosto, cattiva qualità del centro.

Nei prossimi articoli analizzeremo centro per centro i risultati dei centri principali di fecondazione assistita in Spagna, in modo NON anonimo, al fine di far comprendere che effettuare una fecondazione assistita in Spagna non necessariamente significa fare un trattamento di qualità.