Il condiloma acuminato gigante, tumore di Buschke-Löwenstein, è una rara condizione che interessa l’apparato genitale femminile e raramente la zona peri-anale.

Cosa è il condiloma acuminato gigante

E’ una forma rara di lesione da papilloma virus umano HPV, che interessa in genere la parte esterna dell’apparato genitale femminile, la vulva ma si può estendere alla regione peri-anale. Interessa più frequentemente l’uomo, meno la donna.

In genere è coinvolto il virus del papilloma umano HPV (tipi virali 6 e 11) come agente causativo di questa condizione

Il condiloma acuminato gigante è localmente invasivo, ma in genere non si associa a metastasi. La sua trasformazione maligna interessa il 30-60% dei casi circa. Si associa spesso ad una condizione di immunodeficienza, esempio l’AIDS.

Come si presenta il condiloma acuminato gigante

Il condiloma acuminato gigante si presenta come una lesione estesa, verrucosa, ulcerata, sanguinante. In genere dà dolore. Tende a recidivare nella praticamente totalità dei casi. Può essere confuso con il carcinoma verrucoso.

Trattamento del condiloma acuminato gigante

L’asportazione chirurgica è il trattamento di elezione. E’ efficace nella metà dei casi. La terapia locale è generalmente insufficiente a controllare la malattia. In particolare la terapia medica è insufficiente, mentre controversa l’efficacia della radioterapia e della chemioterapia. Va effettuato un attento controllo ravvicinato, per poter eliminare ogni nuova lesione quando si ripresenta, praticamente sempre perchè recidiva nel 100% dei casi. Le piccole lesioni vanno trattate immediatamente, prima che crescano. L’estensione del trattamento può andare dalla escissione alla vulvectomia, parziale o totale.

Bibliografia

https://it.wikipedia.org/wiki/Tumore_di_Buschke-L%C3%B6wenstein