sterilità-infertilità

Proteggere la fertilità femminile

Secondo la Società Americana di Medicina della Riproduzione, le tecniche di congelamento ovocitario sono ancora da ritenersi sperimentali, pertanto tutte le donne devono essere ben informate sui rischi, benefici, limiti, potenzialità e costi del trattamento.
Da Dr. Angelo Tocci|domenica, 6 marzo, 2011|0 Commenti|

Anomalie Cromosomiche

I cromosomi sono strutture presenti in tutte le cellule costituite da acido desossiribonucleico (DNA) e proteine. Il DNA contenuto nei cromosomi è suddiviso in parti dette geni, atti al mantenimento e alla trasmissione dei caratteri ereditari dell’individuo.
Da Dr. Angelo Tocci|venerdì, 26 novembre, 2010|0 Commenti|

Sterilità inspiegata

La sterilità inspiegata o idiopatica è una condizione della quale soffrono circa il 30% delle coppie infertili ed è definita come un’infertilità (assenza di gravidanza dopo 12-24 mesi di rapporti regolari e non protetti da contraccezione) senza alcuna causa apparente.
Da Dr. Angelo Tocci|domenica, 11 luglio, 2010|0 Commenti|

Alcool e fertilità maschile

Nel seme umano l’etanolo produce una significativa diminuzione della percentuale di motilità, una riduzione del volume del seme e della concentrazione spermatica totale, una riduzione della vitalità e un aumento di spermatozoi con morfologia anomala.
Da Dr. Angelo Tocci|giovedì, 27 maggio, 2010|0 Commenti|

Infertilità maschile e genetica

L’infertilità influenza circa il 15% delle coppie e anomalie genetiche contribuiscono per il 15-30% all’infertilità maschile.Le anomalie genetico-cromosomiche sono 5 volte più comuni rispetto alla popolazione normale negli uomini oligo-azoospermici (cioè con ridotta concentrazione o assenza di spermatozoi).

Da Dr. Angelo Tocci|domenica, 2 maggio, 2010|0 Commenti|

Spermiocoltura

I globuli bianchi (leucociti) sono cellule presenti normalmente nel sangue e hanno l’importante funzione di eliminare i microrganismi patogeni e gli spermatozoi difettosi dal liquido seminale. Tuttavia, in alcuni soggetti, possono essere presenti in quantità eccessive, con concentrazioni superiori a 1 milione per millilitro di liquido seminale: questa condizione si chiama leucocitospermia o piospermia.
Da Dr. Angelo Tocci|domenica, 11 ottobre, 2009|0 Commenti|

Test di capacitazione

La letteratura scientifica valuta paragonabili le due metodiche in termini di impiego per l’inseminazione intrauterina (Boomsma CM et al., 2007), lasciando quindi la decisione al biologo secondo le caratteristiche del liquido seminale in oggetto e la propria valutazione dettata dall’esperienza.
Da Dr. Angelo Tocci|domenica, 11 ottobre, 2009|0 Commenti|

Prelievo chirurgico degli spermatozoi

La assenza di spermatozoi nell'eiaculato può essere dovuta al difetto nella produzione o di escrezione di spermatozoi. Nel caso di assenza di produzione di spermatozoi da parte del testicolo, non dovuta ad un malfunzionamento dell'asse ipotalamo-ipofisario, si parla di azoospermia (assenza di spermatozoi) non ostruttiva, mentre nel secondo caso di azoospermia ostruttiva.
Da Dr. Angelo Tocci|domenica, 20 gennaio, 2008|0 Commenti|
«  VAI AGLI ARTICOLI RECENTI