fecondazione in vitro

Fecondazione artificiale in provetta a Roma-FIVET

La FIVET è una metodica di fecondazione artificiale eseguibile a Roma presso Donnamed, in cui il semplice contatto di spermatozoi e ovuli (ovociti) in una provetta consente ai migliori gameti femminili di essere fertilizzato dai migliori spermatozoi. La fertilizzazione verrà confermata il giorno dopo. Per ogni singolo momento di osservazione degli embrioni, riceverai una email tramite la tua casella di posta sita nell’Area riservata, che ti informerà dello sviluppo degli embrioni.

Congelamento (vitrificazione)

La '''vitrificazione'' o "vetrificazione" basa il suo principio sul fatto che, essendo il congelamento rapidissimo, l'acqua non fa in tempo a formare cristalli di ghiaccio che danneggerebbero le strutture cellulari. La cellula o l'embrione vitrificati assumono l'aspetto del vetro, e le strutture interne rimangono pressocchè inalterate.

Costi Fecondazione Assistita

Grazie alla nostra organizzazione, ai nostri protocolli e all’uso della moderna tecnologia informatica, i costi della fecondazione assistita in Donnamed sono ragionevoli e affrontabili dalla maggior parte delle Coppie.

La consulenza psicologica

La psicologa del Centro, la dott.ssa Triggiani, ha un approccio empatico alla persona ed è capace di creare un clima di supporto, nel quale ridurre la vostra sofferenza soggettiva. Per questo la dottoressa è spesso presente nel corso della Prima visita per infertilità.

Rimarrò incinta dopo il trattamento?

Le tecniche di fecondazione assistita, che si applicano a coppie sterili, consentono risultati superiori, che nel nostro Centro arrivano a circa il 50% per tentativo, in caso di applicazione della fecondazione in vitro ad una coppia la cui partner femminile non ha oltre 37 anni di età.

Fattori che influenzano la fertilità

Nella nostra società motivazioni molteplici di ordine sociale, economico e culturale portano molte donne a rinviare oltre la terza decade di vita la ricerca di un concepimento. Dagli ultimi dati relativi alla natalità in Europa, infatti, emerge che l’età media in cui la donna italiana partorisce il primo figlio è 30 anni, dato aumentato rispetto al precedente rilievo del 1990 dove risultava essere di 29 anni.

Non più viaggi della speranza

Oggi la sentenza della Corte Costituzionale 151/2009 ha di fatto ridotto le restrizioni e resi inutili i "viaggi della speranza" all'estero. Oggi infatti in Italia si possono iniettare tutti gli ovociti ritenuti opportuni a conseguire il risultato della gravidanza e crioconservare gli eventuali  embrioni in eccesso. E' scomparso l'obbligo a iniettare al massimo 3 ovociti. E' possibile rimanere in Italia per eseguire anche la fecondazione eterologa (ovodonazione e donazione del liquido seminale)

Eccellenti risultati

Un mix potente e affidabile: protocolli perfettamente studiati per consentire la crescita di embrioni di elevatissima qualità biologica e abilità dei biologi italiani, abituati a ottenere e scegliere i migliori ovociti e spermatozoi, avendo lavorato per anni nelle condizioni dettate dalla legge 40 ora superate (massimo 3 ovociti da iniettare e divieto di congelamento embrionale).

I nati in provetta 30 anni dopo

Dalla nascita della prima bambina concepita tramite fecondazione in vitro si è dibattuto molto su come sarà la vita di questi bambini, sia psicologicamente, sia fisicamente.

Madre tra i 40 e i 50 anni: i miti dello “star system”

E’ l’ultima coppia dello star system a festeggiare il miracolo della vita dopo i 40 anni ed in modalità scientifica. Mariah Carey ed il marito Nick Cannon stanno aspettando il loro primo figlio, anzi due, perché secondo il National Enquirer la 41enne “Hero” hitmaker è in attesa di una doppia gioia, dopo  anni di tentativi sempre disillusi e ripetuti crolli di speranza.