Secondo la Società Americana di Medicina della Riproduzione, le tecniche di congelamento ovocitario sono ancora da ritenersi sperimentali, pertanto tutte le donne devono essere ben informate sui rischi, benefici, limiti, potenzialità e costi del trattamento.