La sterilità immunologica è caratterizzata dalla comparsa di alte concentrazioni di auto-anticorpi (anticorpi anti-spermatozoo) rivolti erroneamente verso i propri spermatozoi in assenza di sintomatologia specifica. Gli  anticorpi anti-spermatozoo possono ridurre la fertilità di un soggetto ma raramente sono in grado di annullare completamente la fertilità della coppia (Dondero et al., 1979; Marshburn & Kutteh, 1994). La ICSI FIVET sembra il trattamento di prima scelta nei casi di infertilità immunologica.

Dal 9 al 30% delle coppie presentano titoli anticorpali elevati, a seconda delle casistiche (Naz, 2004). Il dato è presumibilmente sovra-stimato per l’inadeguatezza dei test d’indagine. Secondo il National Institute for Health and Clinical Excellence (NICE) incide nel 3 % delle infertilità maschili.

Le metodiche di indagine si dividono in:

  • metodiche indirette: studiano la risposta immune nei fluidi biologici, siero di sangue, plasma seminale e muco cervicale
  • metodiche dirette: evidenziano la patologia autoimmune a livello della cellula nemaspermica.

Le metodiche dirette

  • Gelatin Agglutination Test (GAT): test di flocculazione in gelatina che usa spermatozoi mobili come antigene
  • Tray Agglutination Test (TAT): valuta al microscopio ottico il numero di spermatozoi mobili agglutinati in relazione al numero di spermatozoi mobili liberi; sono inoltre valutati l’intensità e il tipo di agglutinazione.

E’ considerato clinicamente significativo un titolo anticorpale ≥1:32 nel siero di sangue e ≥1:16 nel plasma seminale e nel muco cervicale.

Le metodiche indirette

  • Mixed Antiglobulin Reaction Test (MAR Test): utilizza, come marker di reazione antigene/anticorpo, globuli rossi umani di gruppo 0 Rh+ sensibilizzati con antisiero anti-D incompleto.Se gli spermatozoi presentano anticorpi antispermatozoo sulla loro superficie, si formeranno delle agglutinazioni miste con gli eritrociti, in presenza dell’antisiero anti-immunoglobulina; in assenza di anticorpi gli spermatozoi si muoveranno liberi tra i globuli rossi
  • Immunobead Test (IBT): basato su sferule di poliacrilamide rivestite di anti-immunoglobuline della classe G, A, la reazione avviene tra il gruppo N-terminale della sferula ed il gruppo carbossilico del frammento Fc dell’anti-immunoglobulina umana. Si effettua su spermatozoi dopo lavaggio. È da preferire al MAR Test perchè si correla meglio ai risultati dei test indiretti.

È considerato clinicamente significativo un MAR Test o un IBT ≥50%. Gli anticorpi IgA sembrano avere una importanza clinica maggiore delle IgG (Kremer & Jager, 1980).

Un corretto approccio diagnostico deve prevedere l’esecuzione di almeno due metodiche indirette (GAT e TAT) e di una metodica diretta (MAR o IBT) (Colpi, 2002). Le metodiche risultano strettamente correlate: ad alti titoli anticorpali sierici (>/=1:128) corrisponde sempre una elevata percentuale di legame sulla superficie nemaspermica (>/=70%) delle classi immunoglobuliniche più frequentemente coinvolte (IgG ed IgA).

Terapie per la sterilità immunologica

Gli schemi terapeutici più utilizzati in campo umano si basano sull’uso dei corticosteroidi a vari dosaggi e con varie modalità di somministrazione (Shulman, 1985b). Tuttavia, su 5 studi controllati che confrontano la terapia cortisonica con il placebo, 3 studi non mostrano alcuna differenza nel tasso di gravidanza, mentre in 2 studi si evidenzia un aumento del tasso di gravidanza (NICE).