Devi eseguire un esame del liquido seminale? Ti sei posto il problema di dove eseguirlo e soprattutto di come fare un test di qualità.

Hai capito che lo spermiogramma è un test molto importante, non soltanto per la sterilità, ma anche per la tua salute generale. Per questo Gruppo Donnamed® ti vuole dare qui delle dritte per eseguirlo correttamente. E soprattutto spiegarti esattamente lo spermiogramma come si esegue.

Il primo passo per capire  lo spermiogramma come si esegue è avere ben chiaro che questo esame è fortemente dipendente dalle modalità di raccolta del seme e dall’abilità dell’esaminatore.

La raccolta del liquido seminale

Va effettuata con un’astinenza eiaculatoria di almeno 2 giorni e di massimo 7 giorni. Quindi se hai avuto rapporti sessuali ieri, o 10 giorni fa, non potrai eseguirlo oggi. Se stanotte hai avuto una eiaculazione spontanea durante il sonno, dovrai disdire l’appuntamento con il laboratorio.

Se durante la raccolta hai perso una parte del liquido seminale (esempio non hai centrato il contenitore), dovrai dirlo all’esaminatore che ne prenderà nota. La raccolta è avvenuta a casa? Dovrai portare il liquido seminale entro un’ora della raccolta. Meglio però raccoglierlo in laboratorio.

Lo spermiogramma come si esegue

Dovrai firmare una serie di moduli di consenso alla raccolta e fornire la copia di un documento di riconoscimento con foto. Sarai inviato in una stanza apposita. La raccolta si esegue per masturbazione, dopo aver pulito accuratamente le mani e il pene con sola acqua.  Raccogli tutto il liquido dentro il contenitore che ti fornirà il laboratorio, generalmente un contenitore per urinocoltura sterile. Il contenitore ha un’ampia apertura, pertanto non dovresti sbagliarti nella raccolta.

Una volta raccolto il seme, consegna il contenitore all’operatore. Potrai quindi andare via, e otterrai la risposta anche per email, se avrai fornito il consenso all’invio elettronico dell’esame.

Dove eseguire lo spermiogramma

Evita i laboratori analisi. Il biologo di un comune laboratorio di analisi cliniche non è addestrato specificatamente ad eseguire l’esame. Ti fornirà quindi una risposta incerta, che dovrà poi essere confermata presso un centro per lo studio dell’infertilità di coppia. Dovrai quindi ripetere l’esame, con costi aggiuntivi.

Spermiogramma: come si esegue presso Gruppo Donnamed®

Lo spermiogramma come si esegue presso Gruppo Donnamed®? Si seguono tutte le specifiche dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, che pubblica periodicamente delle linee guida. Le ultime sono del 2010, e dovranno essere specificate nel referto finale. L’esame viene eseguito dal Medico responsabile, che è anche andrologo. E’ sempre la cosa migliore perchè l’andrologo, a differenza di un biologo, conosce perfettamente la tua situazione clinica e potrà interpretare il tuo esame nella maniera migliore.

Per prenotare l’esame, chiama la segreteria al 06 30367768. La segretaria ti indicherà i costi e le modalità di esecuzione. Ti fornirà un appuntamento con giorno e ora. La risposta ti verrà inviata per email entro 3-4 giorni o anche in giornata, se urgente.


Questo articolo non intende sostituire il consiglio del Medico. Non devi usare questa informazione per diagnosticare o trattare problemi di salute o condizioni patologiche. Consulta sempre il tuo Medico prima di cambiare trattamento, abitudini, assumere supplementi alimentari o farmaci, o iniziare terapie.


DOTT. ANGELO TOCCI

Angelo Tocci è un Medico Chirurgo (iscrizione albo n° 1870), Specialista in Ginecologia ed Ostetricia, e Andrologia e Sessuologia. Dirige il Gruppo Donnamed® che si occupa da 20 anni di sterilità di coppia e di malattie da virus del papilloma HPV maschile e femminile. E’ Socio dell’ American Society for Reproductive Medicine, della European Society of Human Reproduction and Embryology, della Società Italiana di Andrologia e Medicina della Sessualità e della European Academy of Andrology. Ha lavorato presso il Policlinico Gemelli dell’Università Cattolica di Roma, presso l’Unità di Ricerca INSERM U80 dell’Università Claude Bernard a Lione (Francia) e al Queen Charlotte’s and Chelsea Hospital dell’Imperial College di Londra (UK).