Lo scopo del lavoro è di valutare una possibile differenza dei parametri indagati legata ad un fattore psicologico e di stress che inibisce il paziente durante la raccolta del liquido seminale in clinica.

Per questo lavoro sono stati reclutati 379 pazienti non azoospermici che sono stati divisi in un gruppo di 273 pazienti che ha raccolto il liquido seminale in clinca, ed un gruppo di 106 pazienti che ha effettuato la raccolta a casa. Sono stati quindi confrontati i risultati relativi all’analisi macroscopica (volume dell’eiaculato), microscopica (concentrazione, motilità, morfologia) e biochimica (fruttosio, antigeni prostatici e zinco, alfa-glucosidasi neutra) del liquido seminale.
I risultati ottenuti evidenziano un aumento significativo della concentrazione, della motilità progressiva rapida e della conta totale nei pazienti che hanno effettuato la raccolta a casa rispetto agli altri. Inolte, una quota significativamente ridotta di questi pazienti risultano essere oligoastenozoospermici. Non si osservano variazioni significative dei valori dei markers biochimici, del volume totale dell’eiaculato e della percentuale di normoconformati.
Dai dati emerge quindi una qualità migliore del liquido seminale quando esso è raccolto a casa rispetto che in clinica; ciò potrebbe trovare una spiegazione nel fatto che le contrazioni peristaltiche delle pareti dei dotti in cui si trovano gli spermatozoi vengono regolate dal sistema nervoso autonomo. Lo stress cui è sottoposto un paziente potrebbe aumentare in clinica e quindi ripercuotersi anche sulla qualità degli spermatozoi.

Anche studi condotti su animali hanno evidenziato variazioni nel numero degli spermatozoi in seguito ad eventi stressanti. E’ noto che lo stress fa diminuire i valori di LH e di Testosterone negli uomini; ciò potrebbe influire sia sulla spermatogenesi (evidenziato da studi su animali) che sulla regolazione nervosa delle contrazioni peristaltiche.

Nelle considerazioni che si possono fare riguardo ai dati forniti da questo studio, biosogna tuttavia tenere presente che sono stati analizzati due gruppi formati da pazienti diversi: va quindi anche considerata la possibiltà che nei gruppi fossero presenti pazienti con gradi molto diversi di infertilità.
BIBLIOGRAFIA:

Elzanaty S, Malm J. Comparison of semen parameters in samples collected by masturbation at a clinic and at home. Fertil Steril 2008;89(6):1718-22