In un articolo recentemente pubblicato su Lancet (Suttcliffe AG & Ludwing M. 370:351; 2007) viene rilevato come una porzione rilevante dei problemi pediatrici associati con le tecniche di riproduzione assistita non risulta dall’applicazione delle tecniche, ma dalla sottostante infertilità dei genitori.

Molti problemi inoltre sono dovuti alla gemellarità di alto grado.

Tuttavia, rischi intrauterini e complicazioni perinatali sono aumentati nei bimbi nati da tecniche di riproduzione assistita, come anche le malformazioni urogenitali nei maschi. Di conseguenza, è necessario un follow up a lungo termine di questi bambini.