La prima visita maschile presso Donnamed


Una volta ottenuta l’autorizzazione al trattamento dei dati personali, viene effettuata la visita, con raccolta della storia clinica e creazione di una cartella clinica informatizzata. La visita comprende:

  • l’anamnesi: consiste in una serie di domande, attraverso le quali il medico acquisisce le informazioni rilevanti circa la tua storia clinica, la presenza di malattie importanti e il tuo attuale stato di salute;
  • la valutazione di un’eventuale obesità, di ginecomastia (aumento della ghiandola mammaria) e dei caratteri sessuali secondari, come la distribuzione dei peli
  • ispezione del pene che può rilevare la presenza di anomalie dello sviluppo dell’uretra con sbocco anomalo in varie sedi (ipospadia);
  • la presenza di infezioni genitali causate da germi a trasmissione sessuale (esame genitoscopico) e la presenza di placche;
  • palpazione scrotale che consente l’apprezzamento del volume testicolare. Questo esame è particolarmente importante perchè è espressione della attività del testicolo. Infatti circa l’80% del volume testicolare dipende dalla spermatogenesi (produzione di spermatozoi a partire dalle cellule staminali) e una riduzione del volume (atrofia testicolare) esprime in genere una ridotta produzione di spermatozoi. I testicoli devono essere valutati dunque per il loro volume, la consistenza, la regolarità del contorno che possono suggerire la presenza di una massa anche tumorale;
  • palpazione degli epididimi può rivelare un aumento di consistenza, la sensazione di “riempimento” e la presenza di noduli indicativi di infezioni o ostruzione;
  • la presenza di una dilatazione delle vene spermatiche che suggerisce un varicocele. Varicocele clinicamente significativo è diagnosticabile con la sola visita. E’ da sottolineare che l’80% dei maschi con varicocele sono tuttavia perfettamente fertili;
  • esplorazione rettale (non necessaria in tutti i casi) è importante per la valutazione della prostata e può rilevare la presenza di cisti, infezioni o dilatazione delle vescichette seminali.

Altre domande rilevanti che ti puoi aspettare:

se hai avuto figli da una precedente relazione;
da quanto tempo sei alla ricerca di un figlio;
l’età della donna;
se hai rapporti regolari con normale erezione e penetrazione;
quanto sono regolari i rapporti e il timing rispetto al ciclo della partner;
se avete usato contraccettivi (esempio profilattico, pillola);
se hai subito interventi chirurgici (varicocele);
le tue abitudini alimentari, l’uso di alcool, il fumo di sigaretta;
la tua storia familiare (presenza di malattie rilevanti in famiglia

Lo spermiocitogramma


I parametri più importanti da valutare sono indicati dallo spermiocitogramma.