La crioconservazione degli ovuli ( congelamento degli ovuli ) è il congelamento e custodia delle uova nella banca del freddo per anni. Consente di bloccare la fertilità femmile al giorno in cui sono state congelate le uova. Le uova infatti riducono con il tempo sia il loro numero che la loro qualità genetico-cromosomica, da cui dipende sostanzialmente la generazione di embrioni sani destinati a nascere. Congelare gli ovociti consente di mantenerli intatti per anni.

Infatti, le recenti tecniche di congelamento ultra-rapido degli ovociti (vitrificazione o vetrificazione) consentono di ottenere tassi di successo di gravidanza del tutto paragonabili a quelli ottenuti con le cellule ovo fresche.

Congelando i tuoi ovuli, manterrai intatto il tuo potenziale riproduttivo, e potrai accedere alle moderne tecniche di fecondazione assistita avendo un figlio geneticamente tuo.

Quando è indicata la crioconservazione degli ovuli?

La crioconservazione della fertilità femminile ( congelamento ovuli ) è indicata in 2 casi:

  1. quando ci sono delle ragioni di ordine medico a procedere con il congelamento degli ovuli o del tessuto ovarico;
  2. quando ci sono ragioni personali per rimandare una gravidanza ad un’età nella quale il numero e la qualità degli ovociti risulterebbero inevitabilmente ridotti.
  • Ragioni mediche: in qualche caso, la donna si deve sottoporre a interventi chirurgici (es. per tumori o endometriosi ovarica) o chemio-radioterapia che distruggono o riducono significativamente le cellule riproduttive. In questi casi, è importante mettere da parte gli ovuli e preservarli sani per un futuro utilizzo.
  • Ragioni personali: in altri casi, la donna, pur essendo sana, non ha una imminente prospettiva di gravidanza, per ragioni economiche, lavorative o personali (per esempio mancanza di un partner).