La infezione da papilloma virus HPV, in particolare per i tipi ad alto rischio, induce in una minoranza di pazienti infetti, tumori maligni a livello ano-genitale, alle vie aeree e all’apparato digerente.

Sembra inoltre che la infezione da HPV possa indurre danni di tipo riproduttivo, riduzione dei successi della procreazione assistita e problematiche severe in gravidanza.

In questo articolo, vengono riportati i dati salienti.

Papilloma virus e infertilità

I danni da HPV al livello del sistema riproduttivo sono tali da poter indurre infertilità attraverso vari meccanismi, ed in particolare:

Sembra pertanto che lo studio dell’infezione da papilloma virus nelle coppie infertili, in particolare con infertilità inspiegata, possa essere di utilità per determinare una possibile causa della problematica.

Papilloma virus e gravidanza

In gravidanza, possibili conseguenze dell’infezione da HPV sono:

  • parto pretermine
  • aborto spontaneo (non per i genotipi 16 e 18, ad alto rischio)
  • morte cellulare programmata nelle cellule embrionali

Papilloma virus e tecniche di fecondazione assistita

Il virus del papilloma viene adsorbito sulla superficie dello spermatozoo in due distinti siti. La presenza di HPV non riduce la capacità fecondandante dello spermatozoo, tuttavia a livello di fecondazione in vitro, la presenza di HPV sulla superficie degli spermatozoi determinerebbe:

  • riduzione dell’efficacia della fecondazione in vitro (questo dato tuttavia è controverso)

Per approfondire

Souho T, Benlemlih M, Bennani B.Human papillomavirus infection and fertility alteration: a systematic review. PLoS One. 2015 May 18;10(5)