Nel sesso maschile, una delle principali cause dell’infertilità provocata dall’obesità è connessa a livelli anormali degli androgeni. Il grasso in eccesso è stato associato a basse percentuali di testosterone libero nel sangue, e in molti obesi di sesso maschile è stata riscontrata un’alta concentrazione di estrogeni. In un organismo maschile, il mancato controllo dei livelli di ormoni sessuali femminili può ridurre alcune importanti funzioni riproduttive, come l’efficienza testicolare e la spermatogenesi.
Secondo una ricerca della Queen’s University di Belfast l’iperinsulinemia è connessa all’inibizione della spermatogenesi, e produce anche un deterioramento del DNA spermatico, che non solo provoca una riduzione nella fertilità, ma anche una maggiore incidenza di aborti spontanei nelle partner.
L’eccesso di peso comporta inoltre problemi fisiologici:uno studio della Pennsylvania University pubblicato su Fertility and Sterility mostra come il 76% degli uomini che soffrono di disfunzione erettile sono sovrappeso o obesi. Questi soggetti presentano un tasso maggiore di grasso scrotale che, combinato con bassi livelli di attività fisica e uno stile di vita sedentario, può portare ad una maggiore temperatura testicolare e ad uno stress genitale, cosa che può provocare un peggioramento nella qualità e nella concentrazione del liquido seminale.
Alcuni studi dimostrano infine che anche le apnee notturne possono avere ripercussioni sulla fertilità maschile. Esse interrompono la normale crescita dei livelli di testosterone che si verifica nel sonno provocando anomalie nella spermatogenesi.