Cos’è la laparoscopia

La laparoscopia è un intervento chirurgico mini-invasivo ed esplorativo effettuato sotto anestesia generale che dà la possibilità al ginecologo di esaminare gli organi pelvici – l’utero, le ovaie e le tube di Falloppio.

Laparoscopia ed infertilità

La laparoscopia può essere consigliata per la presenza di dolori pelvici, infertilità femminile, sospetto clinico o ecografico di cisti alle ovaie, sospetto di gravidanza extrauterina, endometriosi, sospetto di disfunzione tubarica.

Come si effettua ?

 La preparazione preoperatoria consueta per questo tipo d’intervento implica il digiuno e l’astensione dal fumo. Per alcuni interventi chirurgici potrebbe essere necessario l’uso di medicine per coadiuvare lo svuotamento dell’intestino.La laparoscopia viene effettuata sotto anestesia generale. Per quest’intervento è necessario fare un’incisione al di sotto dell’ombelico. Attraverso questo taglio verrà inserito un ago e l’addome verrà disteso con del gas di anidride carbonica. Questo renderà più facile al ginecologo vedere gli organi pelvici. Quindi verrà inserito un telescopio (laparoscopio) collegato ad un video. Altri strumenti potrebbero essere inseriti attraverso piccole incisioni appena al di sopra del bordo del pelo pubico. Al termine dell’intervento tutti gli strumenti vengono rimossi, il gas è rilasciato e le incisioni sulla pelle sono richiuse con del nastro, suture o delle clips.

Sintomi comuni dopo laparoscopia

A seguito dell’intervento potreste accusare: nausea, senso di disagio e di stanchezza che sono comuni fino a 5 giorni dopo, dolore nei punti dove sono state effettuate le incisioni, indolenzimento dei muscoli, dolore nell’estremità della spalla e nella cassa toracica.

Questo è dovuto a dei piccoli residui di gas al di sotto del diaframma. Potreste anche sperimentare del dolore simile a quello associato alle mestruazioni e per alcuni giorni perdite di sangue per via vaginale.

Se necessario potete prendere degli antidolorifici. Una volta che i sintomi si sono calmati e che vi sentite meglio, potete riprendere le normali attività fisiche e sessuali.

Le complicanze

Non c’è intervento chirurgico privo di rischi, ma il rischio associato a questo tipo d’intervento è molto basso. Il rischio è maggiore per donne che fumano, che sono notevolmente al di sopra del peso corporeo normale o che soffrono di altre condizioni patologiche.
Alcune complicazioni che potrebbero sorgere sono:

  • Perdita ematica
  • Lesione all’intestino, alla vescica, ai vasi sanguigni o ad altri organi
  • Infezione all’utero o agli altri punti d’inserzione.