Questo studio di un gruppo italiano pubblicato su Human Reproduction analizza il primo globulo polare (la piccola cellula speculare all’ovocita) di ovociti che derivano anche da donne con endometriosi.

Lo studio dimostra che il tasso di alterazioni cromosomiche (aneuploidie) è significativamente aumentato in donne con endometriosi, oltre che in donne con problemi ovulatori e con poliabortività.