Caratterizzati da poche calorie e un buon potere saziante, ma anche ricchi di antiossidanti, vitamine, sali minerali, fibra e altre sostanze protettive meno note, questi alimenti non fanno altro che bene alla nostra salute. Una buona abitudine sarebbe quella di consumare circa 400g di verdura e 300g di frutta, per un totale di 5 porzioni al giorno.

Non tutte le varietà sono uguali e per questo motivo, per ottenere il massimo dei benefici e ridurre al minimo il rischio di intossicazioni, intolleranze e allergie, è molto importante variare continuamente nelle scelte.

Un metodo facile è quello di alternare i colori. Ciò perché ogni colore indica la presenza di composti naturali diversi, con svariati effetti sulla salute:

  • il rosso di pomodori, peperoni rossi, pompelmo rosa e anguria, indica la presenza di licopene, un carotenoide coinvolto nella prevenzione dal cancro ai polmoni e stomaco;
  • il viola di more, prugne e mirtilli è dato dalla presenza di antocianine, che stimolano il sistema circolatorio e proteggono il cuore;
  • il verde delle verdure a fogli come spinaci e bietole o delle crucifere, come i broccoli e i cavolini di Bruxelles, indica presenza di luteina e folati, che mostrano risultati promettenti nella prevenzione da infarti e ictus;
  • l’arancione delle carote e della zucca è il colore del beta-carotene, che sembra avere effetti benefici sul sistema immunitario, oltre che ridurre il rischio di cancro ai polmoni e all’esofago;
  • infine gli ortaggi bianchi come il cavolfiore e le cipolle, ricchi di aiutano ad abbassare la pressione e sembrano proteggere dal cancro allo stomaco.