Le donne obese hanno difficoltà a concepire anche quando ricorrono a tecniche di fecondazione assistita.
In primo luogo l’eccesso ponderale si ripercuote in maniera negativa sulla stimolazione ovarica, in quanto sono necessarie dosi maggiori di gonadotropine e per un tempo di somministrazione più lungo. Questo può provocare uno sfasamento tra i tempi di produzione degli ovociti e quelli della recettività uterina ottimale. In molti casi queste donne non riescono a produrre un numero adeguato di follicoli maturi. Inoltre, sebbene la qualità degli embrioni impiantati non risulti inferiore, diverse ricerche hanno riscontrato , nelle donne con eccesso di peso , una minore qualità media nel numero complessivo di embrioni prodotti e un maggior rischio di aborto spontaneo in caso di gravidanza.
Una scorretta alimentazione può influire anche sulla qualità del liquidi seminale.
E’ dunque importante sia per le donne che per gli uomini obesi ed in sovrappeso apportare dei cambiamenti sostanziali nello stile di vita, ad esempio associando ad un regime alimentare corretto, con aumento di alimenti antiossidanti, anche un programma quotidiano di esercizi fisici.