Hai cercato informazioni sulla fecondazione assistita navigando in Internet perchè non ti va di chiedere alle amiche. Tuttavia non hai capito bene la fecondazione assistita come funziona. Adesso però hai deciso di approfondire l’argomento per poter scegliere il miglior centro di procreazione assistita che ti aiuti a risolvere il problema della sterilità.

Ma la fecondazione assistita come funziona veramente? Quanti tipi di fecondazione assistita esistono? Quali sono le indicazione, i rischi e i benefici della fecondazione assistita ?

Calma! E’ un argomento facile se lo si spiega correttamente e in modo semplice. E allora diamoci dentro e iniziamo questa avventura !

papilloma virus e gravidanza

L’inseminazione intrauterina (IUI)

La inseminazione artificiale intrauterina serve a risolvere la sterilità di coppia di lieve gravità. Vediamo questa tecnica di fecondazione assistita come funziona.

La tecnica dell’inseminazione intrauterina viene eseguita in due modi: facendo semplici ecografia durante il ciclo mestruale, oppure sottoponendosi ad una leggerissima stimolazione ovarica con farmaci presi per bocca o tramite punture nella pancia.

La inseminazione intrauterina non prevede anestesia né locale né generale. Dopo avere seguito la terapia per una decina di giorni, ti recherai in clinica dove da sveglia ti sarà applicato uno speculum con il quale il ginecologo potrà vedere il collo uterino. Il medico farà passare un sottile tubicino sterile dentro l’utero e inietterà i migliori spermatozoi del tuo compagno quelli che da soli non ce l’avrebbero fatta.

La FIVET: la vera e propria fecondazione assistita come funziona?

La FIVET è una metodica di fecondazione artificiale in provetta che serve per il trattamento della infertilità di coppia di grado moderato-severo. E’ questa la vera e propria fecondazione assistita. In questa tecnica di fecondazione assistita, l’incontro tra spermatozoi e ovuli avviene in laboratorio. Vediamo insieme in dettaglio la fecondazione assistita come funziona.

Anzitutto occorre effettuare degli esami di preparazione obbligatori per legge e altri che il medico riterrà opportuni. Si firmano i consensi informati al trattamento, dei documenti che servono ad acconsentire sia all’applicazione delle tecniche sul tuo corpo, sia a tutelare il nascituro che obbligatoriamente deve essere riconosciuto dalla coppia.

Si procede poi con la stimolazione farmacologica delle ovaie, non sempre necessaria. Potrai infatti effettuare questa tecnica anche su ciclo naturale senza stimolazione. Se fai la stimolazione dura tra i 9 e i 12 giorni in cui farai da sola delle punture nella pancia. Durante la stimolazione ormonale, si eseguono le ecografie, che servono a monitorare la crescita dei follicoli e degli ovuli. Ne farai 3 o 4 al massimo per 9-12 giorni, quindi si procede al prelievo degli ovuli. Questo si esegue in anestesia locale o in sedazione, un sonno di 10 minuti durante il quali il ginecologo aspirerà tutti gli ovuli e ne consegnerà il contenuto al biologo. Nel frattempo, il tuo compagno raccoglierà il seme che verrà consegnato al biologo oppure il seme verrà scongelato (es. nel caso di fecondazione eterologa maschile).

Il biologo genera gli embrioni che dopo qualche giorno verranno trasferiti nell’utero con una tecnica identica a quella dell’inseminazione uterina, che farai da sveglia. A seconda del numero di ovuli e della qualità del seme, il biologo ed il medico sceglieranno se modificare qualcosa nella tecnica di laboratorio e se effettuare la ICSI.

La ICSI

La ICSI dovrebbe essere effettuata solo nei seguenti casi:

  • infertilita’ maschile di grado severo
  • nel caso tu abbia fallito in cicli FIVET precedenti
  • nell’evenienza che usi ovociti scongelati per esempio nella fecondazione eterologa in Italia
  • se hai pochi ovuli
  • se usi seme congelato (ma solo se allo scongelamento risulta di cattiva qualità) o nel caso di fecondazione eterologa maschile
  • Infine la ICSI è eseguita in caso di diagnosi genetica della qualità degli embrioni (diagnosi pre-impianto).

Vediamo questa metodica di fecondazione assistita come funziona rispetto alla FIVET. Gli step sono gli stessi della FIVET, con la unica differenza che nella ICSI il biologo inietta un singolo spermatozoo bucando l’uovo e spingendolo dentro l’ovulo con una specie di piccolo ago sottilissimo. Questo causa la fertilizzazione dell’uovo in una percentuale di casi molto alta (circa 80%). Come per la FIVET dopo qualche giorno si trasferiscono gli embrioni nell’utero. Dopo un paio di settimane eseguirai il test di gravidanza per verificare l’avvenuto attecchimento.


Questo articolo non intende sostituire il consiglio del Medico. Non devi usare questa informazione per diagnosticare o trattare problemi di salute o condizioni patologiche. Consulta sempre il tuo Medico prima di cambiare trattamento, abitudini, assumere supplementi alimentari o farmaci, o iniziare terapie.


DOTT. ANGELO TOCCI

Angelo Tocci è un Medico Chirurgo (iscrizione albo n° 1870), Specialista in Ginecologia ed Ostetricia, e Andrologia e Sessuologia. Dirige il Gruppo Donnamed® che si occupa da 20 anni di sterilità di coppia e di malattie da virus del papilloma HPV maschile e femminile. E’ Socio dell’ American Society for Reproductive Medicine, della European Society of Human Reproduction and Embryology, della Società Italiana di Andrologia e Medicina della Sessualità e della European Academy of Andrology. Ha lavorato presso il Policlinico Gemelli dell’Università Cattolica di Roma, presso l’Unità di Ricerca INSERM U80 dell’Università Claude Bernard a Lione (Francia) e al Queen Charlotte’s and Chelsea Hospital dell’Imperial College di Londra (UK).