Che cos’è l’assisted hatching

Si tratta di una metodica che, attraverso l’uso del laser o di una soluzione chimica (Tyrode) consente di bucare la zona pellucida che circonda l’embrione. Questa operazione faciliterebbe secondo alcuni la fuoriuscita dell’embrione dal suo involucro, migliorandone l’attecchimento.

Risultati dell’assisted hatching

In un lavoro di metanalisi, sono stati recentemente (2009) analizzati 28 studi su 1228 gravidanze cliniche in 3646 pazienti. Nei 7 lavori che riportano il tasso di nascite (“bambino in braccio”), non è stata notata differenza nè nel tasso di nascite nè di gravidanze cliniche (battito cardiaco fetale) nel gruppo di donne che hanno effettuato l’assisted hactching rispetto a quelle che non lo hanno fatto.

Prendendo in considerazione invece gli studi statisticamente più solidi, il tasso di gravidanza clinica (battito cardiaco fetale) risulta marcatamente aumentato nel gruppo che effettua l’assisted hatching, con un tasso di aborto simile, ma con un tasso di gravidanze gemellari (la principale complicanza della fecondazione in vitro) aumentato in donne che effettuano l’assisted hatching.

Prendendo invece in considerazione tutti i 28 studi riportati nella metanalisi, si registra un aumento moderato delle sole gravidanze cliniche (battito cardiaco fetale) nel gruppo che effettua assisted hatching, ma senza aumento dei nati vivi.

I dati a nostra disposizione suggeriscono che l’uso generalizzato di tale tecnica non abbia un reale vantaggio.

Infatti l’assisted hatching:

  • non migliora il tasso di nati a termine
  • può aumentare il tasso di gravidanze cliniche, in particolare in donne che si sono già sottoposte senza successo a uno o più cicli di fecondazione in vitro
  • Gli studi presenti in letteratura, tuttavia, non vengono considerati di buona qualità, tanto che non se ne possono dedurre conclusioni certe circa l’efficacia della metodica.

Cosa facciamo in Donnamed

Alla luce degli studi in letteratura, non effettuiamo in maniera generalizzata questa metodica, se non in sede di biopsia dell’embrione per determinare lo stato di salute dell’embrione.

Bibliografia

Das S, Blake D, Farquhar C, Seif MM. Assisted hatching on assisted conception (IVF and ICSI). Cochrane Database Syst Rev. 2009 Apr 15;(2):CD001894.